Museo Archeologico Reggio Calabria

Il Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria

Il Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria, noto anche come “palazzo Piacentini”, istituito per volere dell’archeologo Paolo Orsi agli inizi del XIX secolo, accoglie i materiali un tempo conservati nel vecchio Museo Civico, diverse importanti collezioni statali e i reperti provenienti dagli scavi effettuati nel territorio calabrese, provenienti dalla Magna Grecia, infatti e denominato anche come il Museo nazionale della Magna Grecia.

Nel novembre 2009, il Museo è stato chiuso per restauro e definitivamente riaperto al pubblico il 30 aprile 2016. Tutto il materiale del museo è classificato per aree tematiche.

Il Museo conta ben 220 vetrine e si sviluppa su cinque livelli, che raccontano la storia del popolamento umano in Calabria dalla preistoria ala romanizzazione, secondo un criterio cronologico/tematico.

La visita inizia al secondo piano (livello A – Preistoria e protostoria; età dei metalli), continua al primo piano (livello B – Città e santuari della Magna Grecia), al mezzanino (livello C – Necropoli e vita quotidiana della Magna Grecia: Sibari, Crotone, Hipponion, Kaulonia, Cirò e Laos; lucani e brettii) e si conclude al piano terreno (livello D – Reggio), dove è collocata la sala dei Bronzi di Riace e di Porticello, in un ambiente dotato di una idonea climatizzazione e di un sistema antisismico, al quale si accede dopo una breve sosta nella sala video e nell’area filtro anti-inquinamento.

Il piano seminterrato (livello E) è riservato alle esposizioni temporanee
; vi si trova anche il lapidario e una piccola area archeologica relativa a un lembo della necropoli rinvenuta nel 1932, durante lo scavo per le fondazioni dell’edificio.

Nel 1981 e’ stata inoltre istituita la sezione di archeologia subacquea che, oltre a una ricca serie di reperti provenienti dai fondali calabresi, ospita i bellissimi bronzi greci, rinvenuti a Riace nel 1972, e la famosa testa del “filosofo”, risalente alla meta’ del V secolo a.C.

Il museo, dotato di archivio fotografico e storico, biblioteca, laboratorio di restauro, bookshop e servizi per disabili.

Le Collezioni del Museo Nazionale di Reggio Calabria

LIVELLO A (al secondo piano) – Prima della Magna Grecia, suddivise i due sezioni:
SEZIONE I: Dal Paleolitico al Mesolitico (120.000-12.000 anni fa), Il Neolitico (da 12.000 a 4.000 anni fa).
SEZIONE II – Le età dei metalli:
Età del Bronzo ed Età del Ferro (dal II millennio all’VIII secolo a.C.).

LIVELLO B (al primo piano) – Città e Santuari della Magna Grecia:

SEZIONE I – Città della Magna Grecia: Le colonie di Sibari e Crotone, Le colonie di Medma e Hipponion, Le colonie di Caulonia e Locri.
SEZIONE II – Santuari della Magna Grecia: I santuari della Mannella, di Marasà di Locri, Il santuario della Passoliera di Caulonia e il santuario di Apollo Aleo di Krimisa.

LIVELLO C – Vita Quotidiana:
SEZIONE I – Aspetti della vita quotidiana:
Poesia, musica e teatro: il caso di Locri.
SEZIONE II – Costumi funerari: La necropoli di Metauros e Locri Lucifero.
SEZIONE III – Lucani e Brettii: Le necropoli di Laos, Castellace e Varapodio, La “Casa del mosaico” di Taureana.

LIVELLO D (al piano terra) – Reggio e i Bronzi di Riace e di Porticello:
SEZIONE I – Rhegion:

Rhegion. La grande colonia calcidese, Rhegion. Le produzioni locali.
SEZIONE II – Regium Iulii: Reggio romana.

I Bronzi di Riace.
Il kouros marmoreo di Reggio Calabria.
I tesori del relitto di Porticello.
Le cosiddette Testa del Filosofo e Testa di Basilea.

LIVELLO E (al piano seminterrato) – Necropoli Ellenistica, Lapidario, Mostre ed Esposizioni temporanee:


Il Museo ha anche un’area archeologica interna:
un lembo della grande necropoli ellenistica scoperta durante la costruzione dell’edificio.
Datata tra il IV e il II secolo a. C., presenta materiali antecedenti, a partire dall’età classica.

Il servizio alle visite è curato dai Volontari per il patrimonio culturale del Touring Club Italiano di Reggio Calabria, ed è effettuato nei giorni di mercoledì e sabatodalle ore 9,00 alle 13,00, e la domenicadalle ore 9,00 alle 13,00 e dalle 15,00 alle 19,00.

Sempre nel Livello E, sono ospitate le esposizioni temporanee, che rientrano nelle attività di valorizzazione del patrimonio culturale.

Costo del biglietto e orario di apertura del Museo Nazionale di Reggio Calabria

GIORNI E ORARI D’APERTURA:
da Martedì a Domenica 9:00 – 20:00; Chiuso il Lunedì.

ORARIO BIGLIETTERIA:

9.00-19.30.

COSTI BIGLIETTO:
biglietto intero: € 8,00; biglietto ridotto: € 5,00.
Mercoledì al MArRC:
€ 6,00 intero; € 4,00 ridotto.

NOTA: Ogni prima domenica del mese, l’ingresso è gratuito per tutti, per la campagna del MiBAC “Domenica al Museo”.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

Mappa, dove si trova il Museo Acheologico Di Reggio Calabria

Il Museo Nazionale di Reggio Calabria si trova dopo il porto di Reggio, all’inizio del lungomare Falcomatà (in prossimità della rotatoria – Gelateria Cesare,)  l’ingresso principale per i visitatori è di fronte alla Piazza De Nava.

INDIRIZZO: Piazza De Nava, 26 – Reggio di Calabria.

[rev_slider Test]

×
X